Torna alla copertina
Torna alla copertina

copertina

INDICE

I - Delinea il Tao
II - Nutrire la Persona
III - Tenere tranquillo il popolo
IV - Quel che non ha origine
V - L'uso del vuoto
VI - Completa l'immagine
VII - Occultare la luce
VIII - Tornare alle qualità naturali
IX - Tendere all'incolore
X - Saper agire
XI - L'utilità del non essere
XII - Reprimere le brame
XIII - Respingere la vergogna
XIV - Introduce al mistero
XV - Appalesa la virtù
XVI - Volgersi alla radice
XVII - La pura influenza
XVIII - Lo scadimento dei costumi
XIX - Tornare alla purezza
XX - Differenziarsi dal volgo
XXI - Svotare il cuore
XXII - L'umiltà che eleva il cuore
XXIlI - Vuoto non-essere
XXIV - La penosa benignità
XXV - Raffigura l'origine
XXVI - La virtù del grave
XXVII - L'uso dell'abilità
XXVIII - Tornare alla semplicità
XXIX - Non agire
XXX - Limitare le operazioni militare
XXXI - Desistere dalle operazioni militari
XXXII - La virtù del santo
XXXIII - La virtù del discernimento
XXXIV - Confidare nel perfetto
XXXV - La virtù della carità
XXXVI - L'occulto e il palese
XXXVII - Esercitare il governo
XXXVIII - Espone la virtù
XXXIX - Uniformarsi al fondamento
XL - Dove andare e che adoperare
XLI - Equipara le diversità
XLII Le trasformazioni del tao
XLIII - Lo strumento universale
XLIV - Il fermo ammonimento
XLV - L'immensa virtù
XLVI - Esser parco nelle brame
XLVII - Scrutare ciò che è lontano
XLVIII - Obliare la sapienza
XLIX - Confidare la virtù
L - Tenere in pregio la vita
LI - La virtù che nutre
LII - Volgersi all'origine
LIII - Trarre profitto dalle prove
LIV - Coltivare e contemplare
LV - Il simbolo del mistero
LVI - La misteriosa virtù
LVII - Rendere puri i costumi
LVIII - Adattarsi alle vicissitudini
LIX - Mantenersi nel tao
LX - Stare nella dignità regale
LXI - La virtù dell'umlità
LXII - Praticare il Tao
LXIII - L'inizio favorevole
LXIV - Attenersi al piccolo
LXV - La pura virtù
LXVI - Posporre sé stesso
LXVII - Le tre cose preziose
LXVIII - Rendersi eguale al cielo
LXIX - L'uso del mistero
LXX - La difficoltà di intendere
LXXI - Il difetto della sapienza
LXXII - Aver cura di sé
LXXIII - Quel che lascia agire
LXXIV - Reprimere gli inganni
LXXV - I danni della cupidigia
LXXVI - Guardarsi dalla forza
LXXVII - La via del cielo
LXXVIII - Portare il fardello della sincerità
LXXIX - Ottemperare ai patti
LXXX - Isolarsi
LXXXI- L'emersione del naturale