\\ PocoBLog : Articolo : Stampa
Bella Ciao
Scritto da Oso (del 23/09/2005 @ 11:15:47, in Arte Cultura, linkato 924 volte)

L’origine della canzone di lotta Bella ciao è tuttora controversa. Secondo molti, tra cui Francesco De Gregori e Giovanna Marini, sembrerebbe risalire ad un canto delle mondine che poi sarebbe stato riproposto in chiave partigiana con la sostituzione del testo. Secondo altri, quella originale sarebbe la versione partigiana, che tra l’altro è la più conosciuta adattata in seguito in molte lingue. Pochi pensano che sia stata scritta da un carabiniere (e tra questi sicuramente il carabiniere) e poi aggiustata da Giuseppe Rastelli, quello di Papaveri e papere, una storia d’amore che finisce malissimo… Uno studio etnomusicale ha rilevato invece che il testo e la musica hanno due origini distinte. La radice del testo si ritroverebbe in una antica canzone popolare, “Fior di tomba”, mentre la musica deriva da una filastrocca per bambini "la me nòna l'è vecchierella”. Insomma una melodia vincente adatta per tutte le occasioni, un po’ quello che succede per i cori da stadio. Tra le varie versioni ecco quella dei Chumbawamba dedicata a Carlo Giuliani.

The world is waking outside my window
Bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Drags my senses into the sunlight
For there are things that I must do
Wish me luck now, I have to leave you
Bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
With my friends now up to the city
We're going to shake the Gates of Hell
And I will tell them - we will tell them
Bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
That our sunlight is not for franchise
And wish the bastards drop down dead
Next time you see me I may be smiling
Bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
I'll be in prison or on the TV
I'll say, "the sunlight dragged me here!"

.... Bella regà! Ciao!