\\ PocoBLog : Articolo : Stampa
Il missile giusto ed il bambino
Scritto da Oso (del 09/06/2006 @ 12:11:31, in Economia Politica Societa', linkato 1540 volte)

Va bene… è una guerra, e le guerre si fanno con morti e distruzione. Questa è una guerra di prepotenza, giustificata con menzogne. Questa guerra ha disgustato i molti, ma non i governi della coalizione guidata dagli Stati Uniti.
Ecco il conto finora pagato dalla coalizione:
• USA: 2.476 morti e 17.869 feriti
• Regno Unito: 113 morti
• Italia: 32 morti
• Ucraina: 18 morti
• Polonia: 17 morti
• Bulgaria: 13 morti
• Spagna: 11 morti
• altri (Australia, Danimarca, El Salvador, Estonia, Ungheria, Kazakhstan, Lituania, Paesi Bassi, Romania, Slovacchia, Thailandia): 21 morti
Ieri l’uccisione di Al Zarqawi, parole di Repubblica, il secondo nella gerarchia di Al Qaida, responsabile di numerosi ed efferati atti terroristici. Sulla sua testa pendeva una taglia da 25 milioni di dollari.
L’operazione della NATO è stata resa possibile grazie ad un video ed all’identificazione del luogo insediato da Al Zarqawi, praticamente a casa sua: raid aereo in pieno stile israeliano, due missili intelligenti da 200 chili e BOOM, spazzato via il terrorista con tutto il palazzo. Link: la sequenza del raid.
Grande soddisfazione da tutti:
Bush: “Good morning. Last night in Iraq, United States military forces killed the terrorist al Zarqawi. At 6:15 p.m. Baghdad time, special operation forces, acting on tips and intelligence from Iraqis, confirmed Zarqawi's location, and delivered justice to the most wanted terrorist in Iraq…
…Americans can be enormously proud of the men and women of our armed forces, who worked tirelessly with their Iraqi counterparts to track down this brutal terrorist and put him out of business…
…The operation against Zarqawi was conducted with courage and professionalism by the finest military in the world”… Praticamente “giustizia è fatta”, “siamo orgogliosi”…
Zalmay Khalilzad, l'ambasciatore americano a Bagdad: l'uccisione di Zarqawi è «un grande successo», oggi «è un gran bel giorno».
Blair: “His death is a strike against al-Qaeda in Iraq and therefore a strike against al-Qaeda everywhere. Our determination to defeat them is total.”
Il neo Ministro Parisi, pur rimarcando la volontà al richiamo delle truppe dall’Iraq, esprime “compiacimento per l’azione della coalizione che ha permesso l’uccisione di Al Zarqawi”
… peccato che…nel raid sono state uccise altre cinque persone. Oltre a Zarqawi è stato identificato fino a ora anche il suo consigliere spirituale, Sheikh Abd-al-Rahman. Per gli altri sono ancora in corso accertamenti, fra i quattro, vi sono anche una donna e un bambino…
Non mi sento di unirmi al coro dei soddisfatti, non mi piace la giustizia sommaria e non mi piace nemmeno quella che stanno spacciando per l’esecuzione di una “giusta” condanna a morte, come risulta dai commenti dei governi di paesi nei quali la pena di morte è bandita da tempo…
Vorrei sapere il destinatario dei 25 milioni di dollari di taglia cosa ne pensa del bambino, oppure qual era l’opinione del bambino riguardo il concetto di “giustizia”...