\\ PocoBLog : Articolo : Stampa
Il dialogo interreligioso, Segni alla moschea di Roma
Scritto da Nith (del 13/03/2006 @ 13:33:53, in Eventi, linkato 7361 volte)












Poche ore fa il capo rabbino di Roma Riccardo Segni ha incontrato, nella moschea di Roma di monte Antenne, il segretario del Centro Culturale Islamico Abdullah Redouane.
Un incontro storico, in questo lunedì mattina ventoso e coperto, tra due comunità importanti, quella ebraica e quella islamica, per la prima volta a Roma.

Riccardo Segni
Ad accogliere R.Segni nella moschea, oltre a Redouane, c'erano anche il direttore della Lega Musulmana Mondiale in Italia, Mario Scialoja , ex ambasciatore italiano in Arabia Saudita, convertitosi all’Islam nel 1988, quando rappresentava l’Italia alle Nazioni Unite.

Un altro passo verso quel dialogo interreligioso tanto auspicato da ogni parte e senza il quale qualsiasi confessione religiosa rimane sterile e fine a se stessa. Redouane ha auspicato che quest'incontro possa essere di buon auspicio per costruire un futuro insieme ed ha espresso grande soddisfazione.



La lotta contro l'Islamofobia e l'antisemitismo devono procedere parallele. Con lo stesso spirito di rispetto dobbiamo vigilare per impedire che la violenza e l'odio, da qualsiasi parte provengano non si alimentino con la religione ha detto R.Segni.

Riguardo alle vignette R.Segni ha ribadito:
Per noi ebrei è stato scontato, anche in questa cittį, reagire e protestare contro le vignette satiriche nei confronti di ciò che è sacro all'Islam, e manifestarvi la nostra solidarietį», ha detto Di Segni nel suo discorso ricordando la recente vicenda delle vignette su Maometto. «Il terrorismo in nome di Dio è una bestemmia», ha sottolineato il rabbino capo, aggiungendo che: «Il Talmud, come il Corano, affermano il principio per cui "chi salva una vita umana è come se salvasse un mondo intero e chi la distrugge è come se distruggesse un mondo intero". Dobbiamo preservare la coscienza che la differenza di religione non debba mai tradursi come tale in ostilitį.

Anche Veltroni, il sindaco della città, che considera l'evento "epocale" si è espresso positivamente durante l'incontro alla Moschea : a Roma le diverse religioni, le diverse culture si parlano e si incontrano, trasmettendo al mondo un importantissimo segnale di speranza.





Mario Scialoja

Abdullah Redouane
Personalmente sono davvero contento e mi aspetto che il dialogo tra comunità ebraiche ed islamiche cresca sempre più. A tal proposito non m sembra affatt superfluo sottolineare che in alcuneparti del mondo la cultura ebraica, cristiana, induista ed islamica convivono perfettamente, come nel caso della regione del Tamil Nadu, nel sud dell'India, da più di un millennio.

Apprezzo molto il fatto che in questi giorni anhe la comunità cattolica si è ufficialmente espressa favorevolmente all'insegnamento del Corano nelle scuole. L'Italia non faccia marcia indietro. Il rispetto non deve essere selezionato, ha ammonito il cardinale Raffaele Renato Martino, presidente del Pontificio consiglio giustizia e pace. A tal proposito Mario Scialoja crede che ancor meglio sarebbe insegnare tutte le varie religioni durante l'ora scolastica.
Da notare che proprio qualche giorno fa il Papa, come primo atto della nuova riforma della curia, ha nominato il cardinale Paul Popard nuovo responsabile del Pontificio Consiglio del dialogo interreligioso.

Dunque dopo le recenti e avvilenti vicende scaturite dalle vignette satirche, i toni sembrano placarsi, almeno questa volta, davvero per tutti.

Paul Popard


Tags: , , , , , , , , ,