\\ PocoBLog : Articolo : Stampa
Allà, al Bar
Scritto da Oso (del 04/11/2005 @ 13:16:38, in Economia Politica Societa', linkato 1665 volte)

A giudicare dall’articolo di Federica Re David pubblicato da “Il Messaggero” del 4.11.2005 la manifestazione pacifista in difesa di israele, presso l’ambasciata iraniana a Roma ed indetta da Giuliano Ferrara è stato un vero e proprio successone! Candeline, bandiere israeliane, politici (tanti), ma anche bandiere italiane, della pace, europee e della Lega (?). Tra i politici, Bertinotti si duole per non avere avuto lui l’iniziativa, mentre Fini boicotta per motivi diplomatici in quanto l’ambasciata italiana a Teheran sarebbe stata minacciata! Tutto questo per le affermazioni del presidente iraniano Ahmadinejad riguardo la cancellazione dello stato di Israele dalla carta geografica! Un’affermazione di grande effetto, ma coerente con la politica islamica: di fatto tutti i paesi islamici non riconoscono lo stato di Israele. Ma questa questione, quanto tempo sta facendo perdere all’Onu? Ma saranno le affermazioni di Ahmadinejad che ci devono preoccupare o tutto il corollario? (vedi articolo di sax).
Se l’Onu decidesse il deferimento dell’Iran al Consiglio di Sicurezza, l’Iran uscirà dal Trattato di non proliferazione nucleare.
Una situazione tesa, anche per il nostro premier. I servizi segreti italiani, infatti, parlano di un imminente attentato dinamitardo a SanSiro durante la partita Milan-Schalke04 del 6 dicembre che avrebbe come obiettivo proprio il nostro presidente tifoso.
Poi, un particolare, lo sapevate che Edoardo Agnelli è un martire del sionismo, come Lady D? Io non lo sapevo, ma Edoardo Agnelli, trovato morto sotto al viadotto della Torino Savona (l’autostrada della Fiat) nel 2000, era musulmano. Da poco convertitosi all’Islam, riuscì a parlare addirittura con Kohmeini.
Il presunto suicidio avvenne poco dopo la sua esclusione dall’amministrazione della FIAT, che passò nelle mani della famiglia ebrea Elkann in seguito alla morte di Giovanni Umberto. I musulmani premono per una riapertura dell’inchiesta, che, a loro dire, è stata abbastanza sbrigativa, sul sito linkato si possono trovare le lettere di Edoardo ed il documentario di 64min. Edoardo, che provò ad ostacolare il cambio di amministrazione, è tuttora sepolto da cristiano nella chiesa privata degli Agnelli.

Ho provato anch’io a fare a cuor leggero il giochino di Ahmadinejad, cioè il “cancella e vinci”, ed è uscito fuori il fantastico mondo di Oso. Un mondo dove, è vero, non c’è israele, ma neanche iran, iraq, arabia saudita, sudan, stati uniti, panama, tutti i paradisi fiscali, inghilterra, cina, il triveneto, la calabria, la sardegna, milano e la provincia di latina…