\\ PocoBLog : Articolo : Stampa
C I A - L'indottrinamento culturale della
Scritto da Nith (del 30/09/2005 @ 14:15:03, in Economia Politica Societa', linkato 2072 volte)

Le influenze socio economiche dell'apparato americano in Europa, prevalentemente verso quei paesi alleati, salvati dalle grinfie dei nemici, sono più o meno note, a cominciare dal piano Marshall (del quale non vengono però quasi mai sviscerati termini e contenuti, alcuni dei quali estremamente vessatori per L'Italia) e a finire con avventate ed utopistiche teorie sul modello economico americano applicabile(?) al nostro amato stivale.

Ciò che invece è meno noto è la pervicacità con la quale gli Stati Uniti, per mano della CIA, (secondo codeste autorevoli fonti le quali basano le loro ricerche sui documenti che col passare degli anni vengono declassati e resi pubblici) hanno finanziato tutta una serie di intellettuali ed artisti europei durante la guerra fredda. Bisognava assolutamente distogliere l'Europa occidentale dal  pericoloso carisma del comunismo e del marxismo. Attraverso una "industria culturale" vera e propria che promuoveva spettacoli ed eventi di ogni tipo, dal teatro alla rivista, all'insegna dell'America liberatrice.
Leggendo l'articolo mi veniva da pensare quanto possano certi disegni "culturali" essere ancora più pericolosi delle infiltrazioni "classiche"(Gladio, strategia del terrore ecc.), conosciute da tutti, dell'America salvatrice. In effetti è più difficile prendere le dovute distanze da progetti apparentemente innocui, come quelli culturali, ma che invece minano la nostra autonomia di pensiero alla base.  I miliardi spesi dalla CIA per istituti culturali, riviste ed associazioni varie hanno in qualche modo modificato il nostro percorso di crescita culturale? E in che modo?
Sempre secondo l'articolo pare, non lo sapevo ma dovevo immaginarlo, che gli "states" non hanno un ministero della cultura e dunque, da che governo americano esiste, certi lavori li ha sempre svolti la CIA.
Oggi come oggi non saprei immaginarmi quali metodi di influenza utilizzi la CIA, ma sappiamo che i suoi uffici (e le sue scuole) sul nostro territorio sono sempre più numerosi...